domenica 18 marzo 2018

RECENSIONE: "Non stancarti di andare" di Teresa Radice e Stefano Turconi.

Titolo: Non stancarti di andare
Autori: Teresa Radice e Stefano Turconi
Editore: Bao Publishing
Genere: Graphic Novel
Pagine: 320 pp
Prezzo cartaceo: 27€
Data: 9 novembre 2017
Trama
Iris inizia a mettersi comoda nella casa di Verezzi mentre Ismail torna a Damasco per sistemare le ultime faccende. Separati da un destino violento e imprevisto, Iris si scopre incinta mentre Ismail lotta per tornare in Italia. 
Costellato di personaggi memorabili, Non stancarti di andare è un romanzo grafico lungo, denso, impegnato e impegnativo, sul senso dell'esistenza e della distanza. Una storia per distruggere le barriere, per imparare ad amare senza riserve, scritta con immenso coinvolgimento emotivo da Teresa Radice e disegnata, a colori, da uno Stefano Turconi che inventa nuovi trucchi per rendere su carta le emozioni della sceneggiatrice. 
Un libro che coltiva l'anima e la fa sbocciare, non importa quanto freddo faccia, fuori.

Recensione
Questo 2018 è partito con il piede sbagliato, per quanto riguarda la lettura. Il poco tempo a disposizione da dedicarle mi ha portato a intraprendere la conoscenza del mondo delle graphic novel. E ... mannaggia a me! Mi sono imbattuta in questo gioiellino di carta che è "Non stancarti di andare" scritto da Teresa Radice e disegnato da Stefano Turconi.
Se seguite altri blog sicuramente ne avete già sentito parlare, ha rapito ed emozionato tantissimi cuori di lettori sia di graphic novel sia chi è scettico sul genere.
I disegni sono bellissimi, vengono alternate le tecniche di colorazione tra la storia attuale e i vari flashback, oltre ad utilizzare dei tratti delicati per una storia che in alcuni punti non ha nulla del delicato.
La storia di Ismail e Iris è intrecciata da altre piccole storie su diverse linee temporali, con la conseguente presenza di numerosi personaggi che ti lasciano un pezzo di loro alla fine del libro.
Nonostante i temi trattati non siano sempre facili, come il conflitto siriano, vengono posti al lettore con una sensibilità che il rischio di che ci scappi una lacrima è sempre imminente!
Essendo una delle prime graphic novel che ho voluto leggere, ho usufruito del prestito bibliotecario perchè il prezzo (di ben 27 euro) mi bloccava un po' nel comprarlo. Ora però non può mancare nella mia libreria, ed entrerà a farne parte il prima possibile! Spero magari in una copia autografata se ce ne sarà l'occasione!
Dategli una possibilità, non vi deluderà!

Valutazione

Indagando sulla coppia Radice-Turconi, ho scoperto che hanno realizzato altre graphic novel e sarà mia premura recuperarle al più presto!
Scheda riassuntiva


1 commento:

  1. grazie, Mara! speriamo di poterti presto disegnare e dedicare quella copia :-)!

    RispondiElimina